Prenderà infatti avvio domenica 19 maggio al Civico Orto Botanico di via Marchesetti 2, sul colle di San Luigi, dalle ore 10 alle ore 19, l’atteso mercatino del giardinaggio e orticoltura.

L’interessante e curiosa iniziativa, promossa dal Servizio Musei Scientifici del Comune di Trieste, per chi vuole partecipare come espositore è riservata a privati e associazioni Onlus. Mentre la visita al mercatino e le attività collaterali sono aperte a tutti. Ideata per essere soprattutto un momento di incontro, confronto e scambio di esperienze e di materiali fra giardinieri non professionisti, appassionati e dilettanti. In tal senso, all’interno dell’Orto Botanico ogni partecipante potrà esporre e proporre in scambio o in vendita piante o parti di esse, talee, semi, bulbi, rizomi, terricci, vasi nonché libri di giardinaggio.
L’appuntamento si ripeterà la terza domenica del mese di giugno e settembre, sempre accompagnato da eventi collaterali, che offriranno altrettante occasioni d’intrattenimento per il pubblico che vorrà partecipare alla manifestazione: nell’Orto Botanico avranno luogo infatti, in concomitanza con “Invasati, tutti pazzi per i fiori”, diversi incontri culturali, concertini e attività.

Domenica 19 maggio i “momenti” collaterali saranno tre:

  • dalle 10 alle 12 attività teorico pratica Fertilità del suolo: tecniche e fasi iniziali (a cura di Marco Valečič);
  • dalle 11 alle 12 Letture al femminile del gruppo Le Voci (a cura dell’Associazione Luna e l’Altra)
  • alle 16 Donne Inquiete. Geografia e Identità 01, percorsi urbani di arte femminile, installazione ambientale di Fiorella Bologna, (a cura di Beth Vermeer);

dalle 16 alle 17 per i bambini dai 3 agli 8 anni  Letture a tutta natura (Servizio Biblioteche Civiche a cura dei volontari del progetto Nati per Leggere),

 

 

  • alle ore 17 musica dal vivo (a cura degli allievi della Glasbena Matica di Trieste).

 

Dalle 10 alle 19 Slow Food Trieste darà vita ad un interessantissimo SemeBaratto, dove si scambieranno semi particolari, locali e preziosi che chiunque potrà portare e barattare con altre varietà. Si potrà così mettere i vostri semi in un semplice foglio di carta ripiegato artigianalmente o seguire le istruzioni che ti verranno insegnate per il montaggio delle storiche bustine di Linneo e di altre fantasiose che utilizzano l’origami.

L’iniziativa, organizzata come detto dal Comune di Trieste, è attuata in collaborazione con la Cooperativa agricola Monte San Pantaleone Onlus, l’Associazione Orticola del Friuli Venezia Giulia “Tra Fiori e Piante”, l’Associazione di volontariato culturale Cittaviva Onlus,e  la Glasbena Matica di Trieste.

Per l’iscrizione vi sono ancora alcuni posti disponibili per i privati e le associazioni che vogliono partecipare al mercatino. Basta sottoscrivere l’apposita domanda di adesione inserita nel dépliant reperibile presso il Civico Orto Botanico o scaricabile dal sito www.retecivica.trieste.it/triestecultura. La domanda dovrà pervenire entro e non oltre il venerdì precedente alla giornata della manifestazione.

Al Civico Orto Botanico, di via Carlo de’ Marchesetti 2, si può arrivare con autobus diretti della linea 26/ oppure con i bus 6, 9 e 35 con fermata nella sottostante piazza Volontari Giuliani, salendo poi a piedi lungo l’ottocentesca Scala San Luigi e Campo San Luigi (o scendendo alla fermata successiva di via Margherita e salendo poi a piedi per Scala Margherita, via Pindemonte, Bosco Biasoletto). Per ulteriori informazioni tel. 040-360.068, e-mail:  ortobotanico@comune.trieste.it.
Il biglietto d’ingresso ridotto, per l’intera giornata, sarà di 2,00 Euro.